domenica 4 settembre 2011

Ragno

Ogni tanto vado a trovare il Ragno e mi diverto a leggere i suoi post.
L'ultimo riguarda una sua analisi del successo di un blog. Il concetto di fondo, secondo me, è: perche' hai un blog?
Ecco, io l'ho aperto perche' ho voglia di scrivere quello che mi va:una recensione, pubblicare delle foto,raccontare una giornata o uno stato d'animo.
Insomma, è una mia piccola casa e come dice Queen B. Qui comando io e questa è casa mia,ogni di voglio sapere chi viene e chi va. Se poi il non trattare degli argomenti determini una minore affluenza e quindi meno followers e nessuna candidatura a Macchianera perche' non sei così interessante, a me non interessa.
Molti dei miei conoscenti non sanno neppure di questo blog e io non divulgo proprio. Ho piu' piacere che qualcuno ci capiti per caso e magari ci ritorni, altrimenti la maniglia della porta è quella e piacere di esserci conosciuti. Non è sicuramente un punto fermo della mia vita, pero' mi ci sono affezionata. Ogni giorno non posso proprio scrivere:oltre a non avere una vita cosi ardimentosa, dovrei minimo pianificare gli argomenti!
Non lo faccio neppure per il menu' culinario della settimana!
C'è una cosa che mi rimane difficile fare nei blogs degli altri: leggere post troppo lunghi. Il dono della sintesi non è per tutti, ma tentare non nuoce!

9 commenti:

  1. E fu per caso che mi sono imbattuto in un blog! Stavo sfogliando i blog e ci siete stati! Naturalmente il quadro meraviglioso del vostro micio catturato la mia attenzione immediatamente!

    Sei così diritto di essere l'ape regina del tuo blog. Mi sento allo stesso modo. Il mio blog è il luogo dove i miei dire. Se qualcuno non piace ciò che dico, allora possono andare altrove. Nel frattempo, sono sempre interessato a ciò che hai da dire e che cosa state facendo!

    PS Ti manderò una mail su ciò che sta accadendo da queste parti. E 'stata un'estate interessante per non dire altro.

    RispondiElimina
  2. Anch'io non leggo i post troppo lunghi, mi annoiano.

    Un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  3. Siamo almeno in due a fregarsene della "pubblicità" del blog... pensa che io ho tenuto fisso un solo follower per almeno 3 anni!! ^^
    Però è vero, è bello avere uno spazio proprio di cui si è unici signori e padroni, e ancora più bello quando le persone ci capitano per caso e vi lasciano una parte di sé con i loro commenti :)

    A presto e buona giornata! :)
    Elan

    RispondiElimina
  4. a me piace avere più che follower tanti commentatori... perchè del blog mi piace l'idea di poter raccontare per avere uno scambio di idee!

    RispondiElimina
  5. io l'avevo iniziato pensandolo come un diario, col passare del tempo quello che mi piace di più è scambiare commenti... e creare legami!

    RispondiElimina
  6. @Kathy: non vedo l'ora di sapere come stanno andando le cose!
    @kylie:anche i libri troppo descrittivi sono una tortura per me!
    @Elan:vedo che la pensiamo allo stesso modo!
    @Irene:hai ragione: i commentatori sono molto piu' interessanti!
    @Federica: a volte rileggo i post e mi sembra veramente un diario! Certi momenti me li sarei prorpio dimenticati!

    RispondiElimina
  7. i post troppo lunghi un po' mi scoraggiano, ma di solito provo a leggerli: alle volte scorrono via che è una bellezza, altre meno. Anche io preferisco un commento a un follower. Un commento mi trasmette l'idea di uno scambio. Il follower lascia una traccia di sé, per non tornare più, magari. In ogni caso...io da queste parti...mi trovo benissimo :D

    RispondiElimina
  8. @turista:sei sempre la benvenuta!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie per esserti iscritta al mio canale =)
    Buona fortuna con la corsa allora! Io adesso sono al 4° livello ;) <3 <3

    RispondiElimina